La lontananza è come il vento..


La parte più dolorosa di un sogno è senza dubbio il risveglio. Mentre nel sogno tutto è bellezza e armonia, al risveglio ci si guarda allo specchio e ci si vorrebbe disconoscere per la delusione.
E’ allora che affiora la mancanza, e se così non fosse io non potrei neppure tentare di descrivere quest’impossibilità di continuare a vivere senza la persona amata che è oggetto di questo sofferto quarto capitolo (e che inevitabilmente vorrà esprimersi anche più avanti).
Posso star bene per diversi giorni e abbracciare la serenità e pregustare dolci attese, ma quando penso a Icaro inevitabilmente gli occhi mi si inumidiscono e i miei pensieri si incupiscono e si intorbidano. Mi abbandono perciò a questo amore quasi mistico contro cui non riesco a opporre alcuna resistenza e che mi intristisce l’anima. Pagina dopo pagina continua il suo volo verso il sole, ed è sempre più lontano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...